26 Giugno 2022

Cuneo: proseguono con successo le mostre e gli incontri per recuperare la memoria storica dei Giardini Fresia (FOTO)

Correlati

Condividi

Prosegue con grande successo la mostra fotografica “L’identità Perduta” nell’area all’aperto dei Giardini Fresia di Cuneo, che racconta la storia del luogo molto caro ai cuneesi (clicca qui). Costruito nel 1887 – primo giardino pubblico cittadino – è poi diventato, grazie proprio alla volontà di Dino Fresia, il piccolo zoo tanto amato dai bambini. Fino agli Anni Ottanta del Novecento, quando è stato smantellato.

In tempi più recenti, i Giardini sono stati oggetto di altre trasformazioni: dalle numerose esposizioni estive di opere d’arte contemporanea ZooArt, curate con professionalità, dall’Associazione Art.ur, ai locali-bar, chiusi, in seguito, per i troppi rumori che avevano causato le proteste dei residenti della zona. Negli ultimi anni è rimasto un parco giochi per i bambini.

Tuttavia l’assenza, spesso, della necessaria manutenzione da parte del Comune ne ha fatto aumentare lo stato di degrado e di abbandono. Anche grazie alla mostra organizzata dal Comitato di quartiere del Centro Storico, presieduto da Noemi Ciacci, con la cura di Autori Vari, e il supporto di Fondazione Crc, Circolo ‘L Caprissi e del settimanale La Guida, qualcosa è migliorato. Infatti, gli addetti del Municipio hanno provveduto a una radicale pulizia dell’area.

La visita alla mostra sui Giardini Fresia dei bambini delle scuole

Il primo incontro con lo storico Cerutti

Oltre all’esposizione sono state organizzati due incontri e un concerto. Nel primo appuntamento – “Quel bel Giardino Pubblico sui Baluardi di Gesso! Storie di ieri e di oggi”, con lo storico Giovanni Cerutti, sono stati protagonisti i racconti della vita trascorsa dai cuneesi ai “Fresia” durante i decenni. Sempre Cerutti, poi, e alcuni rappresentanti del Comitato di Quartiere hanno accolto la classe terza della Primaria di corso Soleri e un’altra classe della Primaria di Viale Angeli, spiegando loro cosa hanno rappresentato i Giardini per la storia della città.

Un altro momento dei racconti di Cerutti ai bambini delle scuole
I racconti di Giovanni Cerutti durante l’incontro sulla storia dei Giardini Fresia

Fino a domenica 17 ottobre, mostra, altro incontro e concerto

La mostra rimane aperta fino a domenica 17 ottobre, tutti i giorni dalle 9 alle 19.

Inoltre, dopo il racconto di Cerutti, sempre all’interno dei Giardini, sono ancora in programma altre due appuntamenti, entrambi con inizio alle 17, per mantenerne viva la memoria storica e per creare un momento di festa.

Giovedì 14 ottobre è previsto l’incontro “Il sogno dei cuneesi di fine Ottocento: un giardino ricco di fiori e di piante”, con lo storico e ambientalista Domenico Sanino.

Infine, domenica 17 ottobre, è in cantiere, in collaborazione con il Gruppo Alpini Cuneo Centro “Mario Maffi-Tony Caranta” e il Memoriale Divisione Alpina Cuneense, il concerto della Banda musicale “Duccio Galimberti” della Città di Cuneo.

“La Storia del Cappello Alpino” del Gruppo Alpini Cuneo Centro

Oltre alla collaborazione nell’allestimento del concerto, durante lo stesso, e nell’incontro con Sanino, il Gruppo Alpini Cuneo Centro, che ha la sede nei Giardini Fresia,  impreziosisce l’esposizione sulla vita del luogo con la mostra riguardante la “Storia del Cappello Alpino”. Una bella carrellata dei copricapo indossati dal prestigioso Corpo di truppe da montagna dell’Esercito italiano.

La mostra sulla “Storia del Cappello Alpino”
I bambini delle scuole con Cerutti, la presidente Ciacci e gli Alpini davanti al Monumento presente all’interno dei Giardini Fresia e dedicato ai Caduti militari e civili delle Due Guerre Mondiali, ai Partigiani, ai Deportati e agli Internati
I bambini delle scuole davanti alla sede del Gruppo Alpini Cuneo Centro
La visita dei bambini delle scuole alla mostra sulla “Storia del Cappello Alpino”

La parola al Comitato di Quartiere

Dice per il Comitato di Quartiere del Centro Storico, la presidente Noemi Ciacci: “Siamo molto soddisfatti. La mostra sui Giardini e quella sulla Storia del Cappello Alpino stanno riscuotendo parecchio interesse e apprezzamento da parte dei cittadini. Così come ci sono state molte persone alla conferenza di Cerutti. Una partecipazione che, ne siamo certi, ci sarà anche per l’incontro con Sanino e per il concerto della Banda musicale Città di Cuneo. Il tutto, poi, con l’augurio che il Comune voglia prendere in considerazione e risolvere i problemi dell’area: la sua chiusura notturna; la necessità di installare la video-sorveglianza; il recupero delle panchine rotte e da verniciare; il gioco tolto e non più rimesso; le siepi da ripristinare in diversi punti”.

Informazioni

La mostra sui Giardini, in caso di maltempo non viene allestita e l’incontro e il concerto sono rinviati ad un’altra data. Per informazioni: comitatocentrostoricocuneo@gmail.com; 335 5953292.

Tutte le immagini sono di Dario Malabocchia